HOW LONG?

 

“workshop di lavoro sulla longform

L’improvvisazione in forme più o meno di ‘lunga’ durata hanno possibilità di narrare storie con verticalità, punti di vista, strutture drammaturgiche  articolate. 

I personaggi hanno bisogno di immaginari, verità di sentimenti, forme di pensiero, dettagli che rendano perlomeno in altorilievo lo spessore con cui intrecciare le loro vite. 

Personaggi che siano e non siano funzioni.

È attraverso i loro punti di vista che la narrazione interna, esterna o non dichiarata, gli stili, le epoche e via discorrendo, prendono forza; le scene si  sviluppano in percorsi interni ai personaggi stessi, fuochi multipli che potremo scegliere di alimentare o lasciare sopiti sotto le braci. 

Insomma il tempo concede il lusso di entrare nei meandri delle relazioni, di innamorarsi dei caratteri che prendono forma e cambiano con gli eventi e le interconnessioni.

Verticale, orizzontale e intermezzi come una rosa dei venti che permetta ogni direzione.

Lavoreremo sui personaggi con esercizi sui mondi interiori; punti di vista, gabbie di comportamento, strutture narrative,  Improvvisazioni in sviluppo corta/media/lunga.

Occorrente:

quaderno e penna 

abiti comodi. 

Gila Manetti

Già a 15 anni inizia la sua formazione teatrale, musicale, coreutica e artistica attraverso molti workshop intensivi. Tre anni dopo entra stabilmente a lavorare con una compagnia di teatro di ricerca, (Mascarà Teatro Popolare D’arte) come attrice e insegnante. Dal 1993 entra nella Liit (lega Italiana d’improvvisazione teatrale), dove sviluppa le tecniche d’improvviso e la parte comica. Negli stessi anni apre un centro di meditazione e sviluppa un metodo basato sul respiro (Self-Healing©) che trae le sue origini dal Re-birthing, tecnica della quale è facilitarice e conduttrice di seminari in tutta Italia. Dal 1998 conduce un gruppo dedicato alle donne: Il corpo femminile del divino. Dal 1996 al 2011 ha collaborato con Massimo Salvianti come attrice, in corsi di formazione, collaborazioni alla regia, alla messa in scena, alla scrittura. Co direttrice de il Teatro delle Stanze, compagnia di teatro sociale, civile, d’occasione, di prosa. Nel 1996 inizia a lavorare con il Teatro D’Impresa (Ted di Roberta Pinzauti) come attrice e formatrice, percorso che prosegue con AD-HOC.

Lavora come formatrice di teatro, voce e respiro nella scuola biennale di Improvvivo (Marche), nella scuola triennale di Teatrimisti (Firenze) nei corsi di perfezionamento di Improvvisazione (Match d’Improvvisazione Teatrale, Comedy; Toscana, Marche, Emilia Romagna), come attrice con varie compagnie di improvvisazione: Liit – Lif – Improteatro, Improvvivo, Teatri Misti, nel Teatro di Strada con il Cantiere Ikrea, come trainer in percorsi di lavoro sul respiro e voce. Dal suo lavoro sul respiro e con le tecniche di meditazione principalmente elaborate da Osho, negli anni lavora sulla formazione teatrale integrando le varie attività artistiche e creative, e il lavoro su di Sé.

Nel Breathing Theater convoglia le attività del Teatro del Sé e del Teatro dell’Eco, esperienze di training e produzione teatrale. Partecipa con un personaggio fisso (Gina, Casalinghe di Speranze) ad una trasmissione radio settimanale in audio e web tv. Controradio (popolare network) al sabato mattina.

GILA.jpg

Questo form è solo per informazioni e non per le iscrizioni!

Associazione culturale Cantiere 

Via Piave 31/6 42020 quattro castella - C.F. 91184470358